Guarire per sempre da ansia, fobie e attacchi di panico

17/01/2019


La regola d’oro per liberarsi da ansia, fobie e attacchi di panico

Ansia, fobie e attacchi di panico sono i principali motivi per cui le persone contattano il mio studio di psicoterapia a Palermo.

I disturbi delle emozioni sono molto frequenti, ma le persone tendono a nasconderli.
Purtroppo se non vengono curati subito, questi problemi riescono a rovinare la vita di chi ne soffre e dei familiari.

Questo è molto triste perché in realtà farli passare non è difficile se sai cosa fare.

In questo articolo provo a spiegarlo in tre minuti…

Per prima cosa bisogna comprendere bene che cosa sono e perché vengono.


Cos’è l’ansia

L’ansia è l’attesa di un pericolo potenziale: un’attività, un impegno, un evento.

L’ansia patologica viene perché siamo convinti che sta per arrivare un problema che non sapremo affrontare.

Quando non riusciamo a valutare correttamente le nostre capacità, ci sentiamo sfiduciati, pessimisti, in gabbia.

Si determina così uno stato di allarme continuo ed esagerato che sconvolge il corpo e la mente.

Se almeno un paio di questi sintomi ti accompagnano per gran parte della giornata allora è probabile che tu stia vivendo un periodo di ansia patologica:

- ti senti teso e nervoso
- hai difficoltà a dormire
- ti senti spaesato ed hai difficoltà a concentrarti
- ti arrabbi facilmente o sei irrequieto
- sei apprensivo ed hai paura di perdere il controllo
- senti un peso sul petto o un nodo alla gola
- il cuore batte troppo veloce
- ti fa male la pancia
- hai le mani fredde e sudate
- hai la bocca asciutta
- ti gira la testa
- ti fanno male le ginocchia, tremi o hai tensione muscolare
- ti senti stanco


Cosa sono le fobie

Le fobie sono paure esagerate nei confronti di oggetti, animali, persone o situazioni.

In questo caso il pericolo è concreto: la fobia costringe ad allontanarsi immediatamente e senza esitazione.

Anche se le persone sono consapevoli che le proprie fobie sono esagerate ed irragionevoli, ciò non basta per farle passare: le fobie non si possono eliminare con il buon senso.

Le fobie sono subdole per almeno due motivi:
1) generano uno stato di allarme che non lascia mai in pace (ansia anticipatoria)
2) spingono ad evitare tutte le circostanze in cui può nascere la paura (evitamento)

Inoltre le persone costringono familiari ed amici ad accompagnarle per uscire di casa o fare qualsiasi cosa (dipendenza).

In questo modo le fobie tolgono la libertà e impediscono di vivere normalmente.


Cosa sono gli attacchi di panico

Un attacco di panico consiste in un breve periodo di angoscia tremenda in cui compaiono alcuni di questi sintomi:

- il cuore sembra impazzire
- viene un formicolio alle mani o alle gambe
- si trema e si suda freddo
- vengono i brividi o le vampate di calore
- si ha difficoltà a respirare
- vengono fitte allo stomaco o dolori al petto
- vengono le vertigini e si ha paura di svenire
- ci si sente fuori di sé
- si ha paura di impazzire o di morire

Gli attacchi di panico possono iniziare senza motivo apparente oppure possono essere scatenati da situazioni specifiche.

Anche in questo caso ci sono almeno un paio di complicazioni:
1) tendono ripetersi nel tempo se non vengono curati
2) proprio la paura che possano ritornare induce - come per le fobie - ansia anticipatoria, evitamento e dipendenza

Gli attacchi di panico compaiono generalmente in un organismo vulnerabile, che non riesce ad autoregolare adeguatamente le proprie attività vitali (respirazione, battito del cuore, postura, equilibrio).

La crisi scatta perché un problema da risolvere oppure un pensiero disturbante generano uno stato di instabilità psicofisica, ma l’organismo non sa ritrovare l’equilibrio.


Vincere ansia, fobie o attacchi di panico in una sola mossa!

L’unica cosa veramente decisiva per guarire da queste malattie è comprendere che se non vengono curate, non passeranno mai da sole.

E ora ti spiego perché…

Chi soffre di ansia, fobie o attacchi di panico sa bene che la forza di volontà non basta per fare passare le brutte sensazioni.

La razionalizzazione non funziona perché si tratta di convinzioni maligne radicate nel profondo, ben oltre il pensiero cosciente.

Dove?
Nei nostri ricordi inconsci.

Oggi si definiscono più precisamente memorie implicite: gli schemi automatici delle emozioni che ci guidano nella realtà.
Quando diciamo “io sono un tipo geloso” oppure “mia figlia è troppo apprensiva”, ci riferiamo proprio agli schemi delle emozioni che determinano il nostro abituale modo di fare, di pensare, di essere.

Se soffriamo di ansia, fobie o attacchi di panico significa che il sistema di regolazione delle emozioni non funziona bene: gli schemi sono instabili e in confitto fra loro.


Come si modificano gli schemi delle emozioni?

Le nostre emozioni sono determinate dalle memorie di tutte le passate interazioni con gli altri.
Si acquisiscono da bambini e si modificano durante tutta la vita.

Relazioni manipolative o incoerenti producono gli schemi disfunzionali che rovinano l’esistenza.

Relazioni affettive autentiche e coerenti producono schemi stabili, efficienti e vitali.

Adesso è chiaro che per modificare gli schemi affettivi disfunzionali è necessaria una relazione di cura in grado di modificarli una volta e per sempre: la psicoterapia.

Per curare i disturbi delle emozioni bisogna chiedere aiuto allo specialista delle emozioni: lo psicoterapeuta.

Chiedere aiuto può risultare difficile perché oggi siamo convinti che nella vita dobbiamo farcela da soli. Ma anche questo è uno schema dannoso e disfunzionale!

Rivolgersi ad un professionista competente è la scelta più sensata da fare: è il modo migliore per curare i disturbi affettivi in modo definitivo.


In sintesi

Guarire da ansia, fobie o attacchi di panico non è così difficile: basta sapere cosa fare…

L’unica cosa veramente importante è comprendere che sono malattie che, per essere curate, richiedono l’intervento di un professionista.

Lo psicoterapeuta è lo specialista delle emozioni, in grado di modificare definitivamente gli schemi affettivi patologici attraverso la relazione di cura.



Se sospetti di avere un disturbo tra quelli che ho elencato in questa pagina, chiamami al numero 339 599 24 03 oppure manda una mail a girolamoschiera@gmail.com (in genere rispondo entro pochi minuti).
Posso chiarirti le idee e saprò consigliarti cosa fare.